Concorso Palermo 36 istruttori

Concorso Palermo 36 istruttori

Concorso Palermo 36 istruttori

CittĂ  Metropolitana di Palermo

Concorso pubblico, per esami, per il reclutamento a tempo indeterminato e pieno di n. 36 unità di personale, non dirigenziale, da inquadrare nel profilo professionale di Istruttore Amministrativo-Contabile – Area Istruttori del Comparto Funzioni Locali


SCADENZA: 

23 Dicembre

TITOLO RICHIESTO: 

diploma di istruzione secondaria superiore di durata quinquennale conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto.

MATERIE E PROVE:

Fasi del concorso:

  1. prova scritta, per la verifica delle conoscenze relative alle materie e/o agli ambiti disciplinari specifici del profilo concorsuale, consistente nella risoluzione di un test composto da quesiti a risposta multipla. La prova scritta si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, assicurando comunque la trasparenza della procedura. Il numero totale dei quesiti somministrati sarà pari a 40 (quaranta) per un punteggio massimo attribuibile di 30 (trenta). A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:
  • Risposta esatta: +0,75 punti;
  • Mancata risposta: 0 punti;
  • Risposta errata: -0,15 punti.

Per il superamento della prova scritta è necessario, in ogni caso, conseguire il punteggio minimo di 21/30. La prova scritta si svolgerà mediante utilizzo di strumenti digitali e avrà una durata di 60 (sessanta) minuti, salvo modifiche. Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova scritta. Nel caso in cui i candidati che supereranno la prova scritta siano inferiori al numero di cui 180, saranno comunque ammessi alla prova orale solo coloro che avranno conseguito il punteggio minimo di 21/30

  1. prova orale consistente in un colloquio interdisciplinare per la verifica della conoscenza delle materie di cui all’art. 7 e della lingua inglese. La prova orale può essere svolta, nei casi previsti dalla normativa vigente, anche in videoconferenza, attraverso l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, garantendo comunque l’adozione di soluzioni tecniche che assicurino la pubblicità della stessa e l’identificazione dei partecipanti, nonché la sicurezza delle comunicazioni e la loro tracciabilità.

Materie delle prove:

  • elementi di diritto costituzionale ed amministrativo;
  • elementi di diritto e ordinamento degli enti locali;
  • elementi di diritto penale limitatamente agli aspetti di rilevanza penale dell’attivitĂ  della Pubblica Amministrazione;
  • nozioni sul Codice dei contratti;
  •  nozioni sull’ordinamento contabile e tributario degli enti locali;
  • fonti legali e contrattuali in materia di rapporto di pubblico impiego;
  • nozioni sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

All’esito della prova orale, la commissione esaminatrice redige la graduatoria definitiva finale di merito sommando i punteggi conseguiti nella prova scritta e nella prova orale.
L’assenza dalla sede di svolgimento delle prove selettive nella data e nell’ora stabilita per qualsiasi causa, ancorché dovuta a forza maggiore, salvo quanto precisato successivamente comporterà l’esclusione dal concorso.  I primi classificati nell’ambito della graduatoria finale di merito, in numero pari ai posti disponibili e tenuto conto delle riserve dei posti di cui al precedente articolo 1, saranno nominati vincitori e assegnati all’amministrazione per l’assunzione a tempo indeterminato, secondo quanto previsto dal successivo articolo 11 (Assunzione in servizio) del bando.

DOMANDA:

Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE e IDAS, compilando il format di candidatura sul Portale “inPA”, disponibile all’indirizzo internet “https://www.inpa.gov.it/”, previa registrazione sullo stesso Portale. All’atto della registrazione dovrà compilare il proprio curriculum vitae con valore di dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

Per la partecipazione al concorso deve essere effettuato, a pena di esclusione, il versamento della quota di partecipazione di euro 10,33 (dieci/33 euro) sulla base delle indicazioni riportate sul Portale “inPA”. Il versamento della quota di partecipazione deve essere effettuato entro il termine di scadenza di cui al precedente comma 4. Il contributo di ammissione non è rimborsabile.


VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

Concorso Palermo 36 istruttori – fine pagina

Concorso Palermo 36 istruttori



 

Go to top