MILANO 34 AMMINISTRATIVI

PREPARAZIONE CONCORSO MILANO 20 AMMINISTRATIVI

MILANO 34 AMMINISTRATIVI

MILANO 34 AMMINISTRATIVI


Il Comune di Milano ha indetto due concorsi:

– IL PRIMO PER A COPERTURA DI N. 20 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI – CONTABILI – CATEGORIA C – POSIZIONE ECONOMICA 1

– IL SECONDO  PER LA COPERTURA DI N. 14 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI – CATEGORIA D – POSIZIONE ECONOMICA 1

SCADENZA MILANO 34 AMMINISTRATIVI :

22 NOVEMBRE ORE 12,00


20 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI

TITOLI RICHIESTI:

Diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Il titolo di studio richiesto deve essere rilasciato da Istituti o Scuole legalmente riconosciute a norma dell’ordinamento scolastico italiano vigente. Per i candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica, del provvedimento di equivalenza del titolo di studio posseduto a quello richiesto dal presente avviso, così come previsto dall’art. 38, comma 3, del D.Lgs. 165/2001.

DOMANDA:

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata unicamente per via telematica attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) a far tempo dal 20 OTTOBRE 2022 e non oltre le ore 12:00 del 22 NOVEMBRE 2022 compilando l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma digitale alla quale si accede attraverso il seguente percorso: www.comune.milano.it – Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso – clicca qui – filtro “stato: aperto”

PROVE:

Gli esami consisteranno in una prova scritta e in una prova orale.

La prova scritta sarà svolta in forma digitale da remoto e potrà consistere nella soluzione di domande a risposta chiusa su scelta multipla – che potrà essere predisposte da Società esterna specializzata in selezione di personale – e/o nello svolgimento di un elaborato e/o in una serie di quesiti ai quali dovrà essere data una risposta sintetica.

La prova orale consisterĂ  in un colloquio e potrĂ  essere svolta, su indicazione della Commissione, in forma digitale da remoto o in presenza.

La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione di almeno 21/30. Il punteggio finale è dato dalla somma dei punteggi conseguiti nella prova scritta e nella prova orale.

MATERIE:

1. le conoscenze tecniche di cui alle seguenti materie:

  • Ordinamento istituzionale, contabile e finanziario degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.);
  • Elementi di disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego (con particolare riferimento al personale dipendente degli enti locali) e responsabilitĂ  del pubblico dipendente
  • Elementi di diritto amministrativo (con particolare riferimento ad atti e provvedimenti amministrativi, principi che regolano l’attivitĂ  amministrativa e il procedimento amministrativo, anticorruzione, trasparenza, accesso agli atti, tutela della privacy ed attivitĂ  contrattuale della pubblica amministrazione);
  • Normativa sulla prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/08 e ss.mm.ii.)
  • Diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione Conoscenza della lingua inglese;
  •  Conoscenza e uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piĂą diffuse.

2. Le capacitĂ  e le abilitĂ :

  • Predisposizione al lavoro di gruppo;
  • CapacitĂ  di problem solving;
  • CapacitĂ  di analisi;
  • CapacitĂ  di gestione delle relazioni interne/esterne, di negoziazione e di gestione dei conflitti.

LINK AL BANDO

LINK AL CORSO



14 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI

TITOLI RICHIESTI:

  • Laurea Triennale di primo livello (L) conseguita con il nuovo ordinamento universitario; oppure
  • Laurea Specialistica/Magistrale (LS / LM) conseguita con il nuovo ordinamento universitario; oppure
  • Diploma di laurea (DL) conseguito con il vecchio ordinamento universitario.

I titoli di studio richiesti devono essere rilasciati da Università riconosciute a norma dell’ordinamentouniversitario italiano. Per i candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica, del provvedimento di equivalenza del titolo di studio posseduto a quello richiesto dal presente avviso, così come previsto dall’art. 38, comma 3, del D.Lgs. 165/2001.

DOMANDA:

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata unicamente per via telematica attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) a far tempo dal 20 OTTOBRE 2022 e non oltre le ore 12:00 del 22 NOVEMBRE 2022 compilando l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma digitale alla quale si accede attraverso il seguente percorso: www.comune.milano.it – Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso – clicca qui – filtro “stato: aperto”

PROVE:

PROVA PRESELETTIVA:

l’Amministrazione si riserva la facoltà di espletare una preselezione, così come previsto dall’art. 13 dell’Appendice n. 3 al Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di Milano. In relazione al numero delle domande di partecipazione pervenute, è riservata alla Commissione Esaminatrice la facoltà di stabilire, prima dell’effettuazione dell’eventuale prova preselettiva, il numero dei candidati da ammettere alla prova scritta, individuatisecondo l’ordine decrescente di merito.

Ai sensi dell’art. 25 – comma 9 della Legge 11.08.2014, n. 114 non sono tenuti a sostenere la preselezione i candidati di cui all’art. 20 comma 2-bis della Legge 104/1992 (persona affetta da invalidità uguale o superiore all’80%). Tale circostanza dovrà risultare da apposita dichiarazione e da certificazione attestante lo stato di invalidità allegata alla domanda di partecipazione.

Il test preselettivo verterà sull’analisi e sulla verifica delle abilità logico matematiche, numeriche e di ragionamento e/o sulle materie previste dal bando di concorso attraverso la somministrazione di una serie di quesiti a risposta chiusa su scelta multipla, che potranno essere progettati da Società esterna specializzata in selezione di personale.

PROVA SCRITTA:

La prova scritta sarĂ  svolta in forma digitale da remoto e potrĂ  consistere nella soluzione di domande a risposta chiusa su scelta multipla e/o nello svolgimento di un elaborato e/o in una serie di quesiti ai quali dovrĂ  essere data una risposta sintetica.

PROVA ORALE:

La prova orale consisterĂ  in un colloquio e potrĂ  essere svolta, su indicazione della Commissione, in forma digitale da remoto o in presenza.

MATERIE DELLE PROVE SCRITTA E ORALE:

1. le conoscenze tecniche di cui alle seguenti materie:

  • Ordinamento istituzionale, contabile e finanziario degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.);
  • Elementi di disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego (con particolare riferimento al personale dipendente degli enti locali) e responsabilitĂ  del pubblico dipendente;
  • Elementi di diritto amministrativo (con particolare riferimento ad atti e provvedimenti amministrativi, principi che regolano l’attivitĂ  amministrativa e il procedimento amministrativo, anticorruzione, trasparenza, accesso agli atti, tutela della privacy ed attivitĂ  contrattuale della pubblica amministrazione);
  • Legislazione in materia di concessione e di appalti di lavori, servizi e forniture (D.L.gs 50/2016 e ss.mm.ii.) e contratti;
  • Normativa sulla prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/08 e ss.mm.ii.);
  • Diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
  • Conoscenza della lingua inglese;
  • Conoscenza e uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piĂą diffuse.

2. Le capacitĂ  e le abilitĂ :

  • autonomia operativa, facoltĂ  di decisione e di proposta nell’ambito delle attivitĂ  assegnate;
  • capacitĂ relazionali organizzative interfunzionali (interne ed esterne) di carattere complesso;
  • sovraintendere a processi lavorativi fornendo direttive e coordinamento ai collaboratori;
  • capacitĂ  di gestire il proprio lavoro e del proprio team, anche in modalitĂ  “agile”;
  • abilitĂ  logiche (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo, ragionamento critico-numerico);
  • capacitĂ di problem solving (capacitĂ  di comprendere le situazioni identificando la criticitĂ  e individuando soluzioni operative adeguate al contesto);
  • capacitĂ  di pianificare e organizzare le risorse disponibili.


MILANO 34 AMMINISTRATIVI: pagina del sito del comune

MILANO 34 AMMINISTRATIVI end page

MILANO 34 AMMINISTRATIVI end page

Go to top