CONCORSO REGIONE EMILIA-ROMAGNA

concorso Regione Emilia romagna

CONCORSO REGIONE EMILIA-ROMAGNA

CONCORSO REGIONE EMILIA-ROMAGNA, 18 posti per diplomati 14 per laureati. Leggi di seguito per tutte le informazioni.


SCADENZA:

19/06/2024


DOMANDA:

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata con modalità telematiche, come sottoindicate, entro e non oltre le ore 13:00 del 19 giugno 2024. Dopo tale termine non sarà possibile procedere alla compilazione e all’invio della domanda.

I candidati dovranno compilare la domanda di candidatura tramite il “Portale del Reclutamento  InPA”, raggiungibile al link https://www.inPA.gov.it/.



14 POSTI DELL’AREA “FUNZIONARI ED ELEVATA QUALIFICAZIONE” C.C.N.L. FUNZIONI LOCALI  PROFILO PROFESSIONALE “SPECIALISTA AMMINISTRATIVO CONTABILE”

TITOLI RICHIESTI

aver conseguito un Diploma di Laurea di Primo Livello (triennale), a Ciclo Unico oppure una Laurea di Vecchio Ordinamento.

PROVE

Prova preselettiva:

La prova preselettiva si svolgerĂ  il giorno 17 luglio 2024.

I contenuti dei quesiti sono finalizzati all’accertamento delle conoscenze relative alle materie indicate. I contenuti potranno essere integrati con quesiti relativi alla soluzione di problemi di tipo logico – deduttivo – numerico e di cultura generale.

I candidati dovranno rispondere a 30 quesiti a risposta multipla nel tempo massimo di 30 minuti. CiascunN quesito proposto consiste in una domanda con tre alternative di risposta, delle quali solo una è esatta. Il punteggio sarà attribuito come segue:

  • 1 punto: risposta esatta
  •  0,27: risposta errata o multipla
  • 0 (zero): mancata risposta

Prova scritta

La prova scritta si svolgerĂ  il giorno 27 settembre 2024 alle ore 9:00.

La prova scritta verrĂ  svolta dalla Commissione esaminatrice tramite il supporto di un soggetto esterno specializzato, utilizzando una specifica piattaforma digitale.

I candidati devono presentarsi alla prova muniti di un valido documento d’identità.

La prova scritta verrĂ  svolta in modalitĂ  a distanza.

La prova scritta consisterà in un’elaborazione diretta ad accertare le attitudini, capacità e conoscenze tecniche relative al profilo ricercato di cui al paragrafo 1.

Per la valutazione della prova scritta la Commissione esaminatrice dispone di un massimo di 30 punti. La prova si intende superata se il candidato consegue una votazione di almeno 18/30.

L’esito della prova scritta sarà reso noto ai candidati tramite pubblicazione dei risultati sul portale unico del reclutamento InPA nonché sul portale regionale, al link della procedura, secondo le modalità che verranno comunicate il giorno delle prove.

Prova orale

La prova orale prevede l’approfondimento delle conoscenze sulle materie oggetto della prova scritta nonché la verifica dell’effettiva capacità di risolvere problemi, elaborare soluzioni nell’ambito delle proprie competenze lavorative ed inserirsi proficuamente nell’organizzazione regionale.

Nell’ambito della prova orale verrà altresì verificata la conoscenza del Codice di Comportamento della Regione Emilia-Romagna approvato con delibera della Giunta Regionale n. 905/2018.

I candidati devono presentarsi alla prova muniti di un valido documento d’identità.

Per la valutazione della prova orale la Commissione esaminatrice dispone di un massimo di 30 punti. La prova si intende superata se il candidato consegue una votazione di almeno 18/30.

Il calendario delle prove orali, le modalità operative e tecniche di dettaglio per l’orale, nonché il loro esito saranno pubblicati sul portale unico del Reclutamento InPA e sul portale regionale al link della procedura.

MATERIE

Attitudini, capacitĂ  e conoscenze tecniche

  •  conoscenza dell’attivitĂ  contrattuale delle Amministrazioni pubbliche (D. Lgs. 36/2023);
  •  elementi di diritto civile in materia di obbligazioni e contratti (Libro IV, Codice civile);
  •  conoscenza dei sistemi di controllo contabile: finalitĂ , principi, oggetti e fasi della gestione delle entrate e delle spese;
  •  nozioni in materia di contabilitĂ  pubblica;
  •  conoscenza dell’ordinamento finanziario e contabile delle regioni ed in particolare il Titolo III del D.lgs. 118/2011;
  •  elementi di diritto europeo, con particolare riferimento agli aspetti istituzionali e alla disciplina dei fondi di cui al Regolamento (UE) n. 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021;
  •  conoscenze in materia di rendicontazione dei fondi strutturali e dei progetti Europei;
  •  conoscenza del Regolamento delegato (UE) n. 240/2014 della Commissione, del 7 gennaio 2014, recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell’ambito dei fondi strutturali e d’investimento europei (Codice di Condotta del Partenariato);
  •  conoscenza della lingua inglese, in particolare comprensione dei testi scientifici settoriali;
  •  conoscenza dei principali strumenti di office automation con particolare riferimento agli ambienti collaborativi in cloud.

Conoscenze amministrative

  •  i principi fondamentali e l’assetto delle competenze secondo il Titolo V, Parte II, della Costituzione;
  •  Statuto della Regione Emilia-Romagna;
  •  disciplina organica in materia di organizzazione dell’ente e gestione del personale in vigore (delibera della Giunta regionale n. 2317 del 22/12/2023);
  •  disciplina regionale dell’orario di lavoro e disciplina regionale del lavoro agile in vigore (delibera della Giunta regionale n. 2209 del 12/12/2022);
  •  disciplina del procedimento amministrativo e degli atti amministrativi (L. 241/1990);
  •  il Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs. 82/2005), con particolare riferimento alle disposizioni del Capo I e Capo III;
  •  trasparenza, accesso civico semplice e generalizzato, prevenzione della corruzione (L. 190/2012, D. Lgs. 39/2013, D. Lgs. 33/2013);
  • normativa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento 2016/679/UE) e sua applicazione;
  •  Codice di comportamento della Regione Emilia-Romagna approvato con delibera della Giunta Regionale n. 905/2018.

Competenze trasversali:

  •  capacitĂ  e competenze gestionali e sociorelazionali adeguate ad affrontare, con adeguata consapevolezza critica, problemi di notevole complessitĂ ;
  •  capacitĂ  di lavoro in autonomia accompagnata da un grado elevato di capacitĂ  gestionale, organizzativa, professionale atta a consentire lo svolgimento di attivitĂ  di conduzione, coordinamento e gestione di funzioni di significativa importanza e responsabilitĂ  e/o di funzioni ad elevato contenuto professionale e specialistico;
  •  capacitĂ  di lavorare in team multidisciplinari e con orientamento al cliente/utente;
  •  assunzione di responsabilitĂ  amministrative e di risultato, a diversi livelli, in ordine alle funzioni specialistiche e/o organizzative affidate.


18 POSTI DELL’AREA “ISTRUTTORI” C.C.N.L. FUNZIONI LOCALI – PROFILO PROFESSIONALE “ASSISTENTE AMMINISTRATIVO CONTABILE

TITOLI RICHIESTI

diploma di scuola secondaria di secondo grado (diploma di maturitĂ ). Nella domanda di candidatura dovrĂ  essere selezionata la tipologia del percorso (liceale, tecnico, professionale, magistrale, artistico) e specificato il titolo conseguito.

PROVE

Preselezione

La prova preselettiva si svolgerĂ  il giorno 17 luglio 2024.

I contenuti dei quesiti sono finalizzati all’accertamento delle conoscenze relative alle competenze di cui al paragrafo 1 del presente Avviso. I contenuti potranno essere integrati con quesiti relativi alla soluzione di problemi di tipo logico – deduttivo – numerico e di cultura generale.

I candidati dovranno rispondere a 30 quesiti a risposta multipla nel tempo massimo di 30 minuti. Ciascun quesito proposto consiste in una domanda con tre alternative di risposta, delle quali solo una è esatta. Il punteggio sarà attribuito come segue:

  • 1 punto: risposta esatta
  • 0,27: risposta errata o multipla
  • 0 (zero): mancata risposta

Prova scritta

La prova scritta si svolgerĂ  il giorno 26 settembre 2024 alle ore 14:00.

La prova scritta verrĂ  svolta dalla Commissione esaminatrice tramite il supporto di un soggetto esterno specializzato, utilizzando una specifica piattaforma digitale.

I candidati devono presentarsi alla prova muniti di un valido documento d’identità.

La prova scritta verrĂ  svolta in modalitĂ  a distanza.

La prova scritta consisterà in un’elaborazione diretta ad accertare le attitudini, capacità e conoscenze tecniche relative al profilo ricercato di cui al paragrafo 1.

Per la valutazione della prova scritta la Commissione esaminatrice dispone di un massimo di 30 punti. La prova si intende superata se il candidato consegue una votazione di almeno 18/30.

Prova orale

La prova orale prevede l’approfondimento delle conoscenze sulle materie oggetto della prova scritta nonché la verifica dell’effettiva capacità di risolvere problemi, elaborare soluzioni nell’ambito delle proprie competenze lavorative ed inserirsi proficuamente nell’organizzazione regionale.

Nell’ambito della prova orale verrà altresì verificata la conoscenza del Codice di Comportamento della Regione Emilia-Romagna approvato con delibera della Giunta Regionale n. 905/2018.

I candidati devono presentarsi alla prova muniti di un valido documento d’identità.

Per la valutazione della prova orale la Commissione esaminatrice dispone di un massimo di 30 punti. La prova si intende superata se il candidato consegue una votazione di almeno 18/30.

Il calendario delle prove orali, le modalità operative e tecniche di dettaglio per l’orale, nonché il loro esito saranno pubblicati sul portale unico del Reclutamento InPA e sul portale regionale al link della procedura.

MATERIE

Attitudini, capacità e conoscenze tecniche  nozioni in materia di attività contrattuale nelle Amministrazioni pubbliche: (D. Lgs. 36/2023);

  • conoscenza dei sistemi di controllo contabile: finalitĂ , principi, oggetti e fasi della gestione delle entrate e delle spese;
  •  nozioni in materia di ordinamento finanziario e contabile delle Regioni ed in particolare il Titolo III del D.lgs. 118/2011;
  •  elementi di diritto europeo, con particolare riferimento agli aspetti istituzionali e alla disciplina dei fondi di cui al Regolamento (UE) 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 giugno 2021;
  •  nozioni in materia di rendicontazione dei fondi strutturali e dei progetti europei;
  •  conoscenza del regolamento delegato (UE) n. 240/2014 della Commissione, del 7 gennaio 2014, recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell’ambito dei fondi strutturali e d’investimento europei (Codice di Condotta del Partenariato);
  •  conoscenza della lingua inglese, in particolare comprensione dei testi scientifici settoriali;
  •  conoscenza dei principali strumenti di office automation con particolare riferimento agli ambienti collaborativi in cloud.

Conoscenze amministrative

  •  i principi fondamentali e l’assetto delle competenze secondo il Titolo V, Parte II, della Costituzione;
  •  Statuto della Regione Emilia-Romagna;
  •  disciplina organica in materia di organizzazione dell’ente e gestione del personale in vigore (delibera della Giunta regionale n. 2317 del 22/12/2023);
  •  disciplina regionale dell’orario di lavoro e disciplina regionale del lavoro agile in vigore (delibera della Giunta regionale n. 2209 del 12/12/2022);
  •  cenni sul procedimento amministrativo (L. 241/1990);
  •  cenni sul Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs. 82/2005), con particolare riferimento alle disposizioni del Capo I e Capo III;
  •  trasparenza, accesso civico semplice e generalizzato, prevenzione della corruzione (L. 190/2012, D. Lgs. 39/2013, D. Lgs. 33/2013);
  • normativa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento 2016/679/UE) e sua applicazione;
  • Codice di comportamento della Regione Emilia-Romagna approvato con delibera della Giunta Regionale n. 905/2018.

Competenze trasversali:

  •  capacitĂ  e competenze gestionali e socio-relazionali adeguate ad affrontare, con adeguata consapevolezza critica, problemi di notevole complessitĂ ;
  •  capacitĂ  di lavoro in autonomia accompagnata da un grado elevato di capacitĂ  gestionale, organizzativa, professionale atta a consentire lo svolgimento di attivitĂ  di conduzione, coordinamento e gestione di funzioni di significativa importanza e responsabilitĂ  e/o di funzioni ad elevato contenuto professionale e specialistico;
  •  capacitĂ  di lavorare in team multidisciplinari e con orientamento al cliente/utente;
  •  assunzione di responsabilitĂ  amministrative e di risultato, a diversi livelli, in ordine alle funzioni specialistiche e/o organizzative affidate.

CONCORSO REGIONE EMILIA-ROMAGNA – BANDO 14 LAUREATI

CONCORSO REGIONE EMILIA-ROMAGNA – BANDO 18 DIPLOMATI

Go to top