CONCORSO 381 POSTI AFFARI ESTERI

CONCORSO 381 POSTI AFFARI ESTERI

CONCORSO 381 POSTI AFFARI ESTERI

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE ONLINE

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di un contingente complessivo di 381 unitĂ  di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato, da inquadrare nei ruoli del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale


SCADENZA

26 GENNAIO 2024

PROFILI

  • 281 unitĂ  con il profilo di assistente amministrativo, contabile e consolare (Codice ACC)
  • 100 unitĂ  con il profilo di assistente informatico, telecomunicazione e cifra (Codice TLC)

TITOLO RICHIESTO

possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto.

PROCEDURA CONCORSUALE

Il concorso sarĂ  espletato in base alla procedura di seguito indicata e che si articola attraverso:

  • una prova scritta, secondo la disciplina di cui al successivo articolo 6 del presente bando, distinta per i codici di concorso;
  • una prova orale, distinta per i codici di concorso riservata ai candidati che hanno superato la prova scritta;
  • una prova facoltativa in lingua straniera, riservata ai candidati che hanno superato la prova scritta;
  • la valutazione dei titoli, distinta per i codici concorso effettuata con le modalitĂ  previste dall’articolo 9 del bando, solo a seguito dell’espletamento della prova orale e dell’eventuale prova facoltativa in lingua straniera con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova orale e sulla base delle dichiarazioni rese dagli stessi nella domanda di partecipazione.

MATERIE

 La prova scritta, distinta per i codici concorso di cui all’articolo 1, comma 1, del presente bando consisterà nella somministrazione di un test di n. 40 (quaranta) quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 (sessanta) minuti, con un punteggio massimo attribuibile di 30 (trenta) punti e si articolerà come segue:

1) n. 25 (venticinque) quesiti volti a verificare le conoscenze afferenti alle seguenti materie:

A. Assistente amministrativo, contabile e consolare (Codice ACC):

  • elementi di diritto pubblico, con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego (5 quesiti);
  • elementi di contabilitĂ  di Stato (7 quesiti);
  • elementi di diritto consolare (7 quesiti);
  • lingua inglese (6 quesiti).

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE ONLINE

B. Assistente informatico, telecomunicazione e cifra (Codice TLC):

  • informatica, telecomunicazioni e cifra (19 quesiti); – lingua inglese (6 quesiti).

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

  • risposta esatta: +0,75 punti;
  • mancata risposta: 0 punti;
  • risposta errata: -0,25 punti.

2) n. 7 (sette) quesiti volti a verificare la capacitĂ  logico-deduttiva e di ragionamento critico-verbale.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:

  • risposta esatta: +0,75 punti;
  • mancata risposta: 0 punti;
  • risposta errata: -0,25 punti.

3) n. 8 (otto) quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo. I quesiti descriveranno situazioni concrete di lavoro, rispetto alle quali si intende valutare la capacità di giudizio dei candidati, chiedendo loro di decidere, tra alternative predefinite di possibili corsi d’azione, quale ritengano più adeguata.

A ciascuna risposta è attribuito in funzione del livello di efficacia il seguente punteggio:

  • risposta piĂą efficace: +0,75 punti;
  • risposta neutra: +0,375 punti;
  • risposta meno efficace: 0 punti.

 La prova si intende superata se è raggiunto il punteggio minimo di 21/30 (ventuno/trentesimi).

La prova orale, distinta per codici concorso, consiste in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacitĂ  professionale dei candidati nelle seguenti materie:

Assistente amministrativo, contabile e consolare (Codice ACC):

  • elementi di diritto pubblico, con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego; 
  • elementi di contabilitĂ  di Stato;
  • elementi di diritto consolare;
  • ordinamento del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale;
  • elementi di geografia
  • lingua inglese, attraverso una conversazione che accerti il livello di competenze linguistiche di livello almeno B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • altra lingua veicolare a scelta tra francese, spagnolo, tedesco, arabo, russo, portoghese, cinese e giapponese, attraverso una conversazione che accerti il livello di competenze linguistiche di livello almeno B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • conoscenza e uso delle tecnologie informatiche e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonchĂ© delle competenze digitali.

B. Assistente informatico, telecomunicazione e cifra (Codice TLC):

  • informatica, telecomunicazioni e cifra;
  • elementi di diritto pubblico;
  • ordinamento del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale;
  • elementi di geografia;
  • lingua inglese, attraverso una conversazione che accerti il livello di competenze linguistiche di livello almeno B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • altra lingua veicolare a scelta tra francese, spagnolo, tedesco, arabo, russo, portoghese, cinese e giapponese, attraverso una conversazione che accerti il livello di competenze linguistiche di livello almeno B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • conoscenza e uso delle tecnologie informatiche e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonchĂ© delle competenze digitali.

 Alla prova orale è assegnato un punteggio massimo di 30 (trenta) punti e la prova si intenderà superata se è stato raggiunto il punteggio minimo di 21/30 (ventuno/trentesimi).

DOMANDA

La domanda può essere presentata per ciascuno dei codici concorso

Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE/eIDAS e compilando il format di candidatura sul Portale “inPA”, disponibile all’indirizzo internet “https://www.inpa.gov.it/”, previa registrazione sullo stesso Portale. 

All’atto della registrazione l’interessato dovrà compilare il proprio curriculum vitae, con valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.


VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE ONLINE CONCORSO 281  POSTI AFFARI ESTERI

CONCORSO 381 POSTI AFFARI ESTERI  – FINE PAGINA

Go to top